Danish House

Una casa in Danimarca,  affacciata sul mare e su un  immensa spiaggia bianca, a Greve, 20 km a sud di Copenhagen.

La casa è da poco stata venduta, i proprietari si sono trasferiti in Finlandia, ma un pezzo del loro cuore è rimasto qui. Ce lo racconta John Brauer, designer e owner di Essey, brand  di arredo e design conosciuto e apprezzato a livello internazionale.


Conosco John Brauer fin dall'inizio della  mia precedente attività che riguardava la vendita on line di prodotti di design esclusivi.

Si presentò con la sua azienda Essey e una collezione di oggetti in perfetto stile nordico pulito e minimale. Spiccava il cestino gettacarta Bin Bin e il tavolino Illusion. Entrambi rispondono alla sua filosofia progettuale della forma che segue il contenuto. Il cestino in polipropilene riproduce un foglio di carta stropicciato, mentre il tavolino in acrilico trasparente simula le pieghe di una tovaglia. Mi piacquero molto e furono tra i primi oggetti ad inaugurare il mio ecommerce. In breve tempo divennero un bestseller. Il suo marchio è cresciuto negli anni, e i suoi prodotti si sono aggiudicati diversi premi tra cui il Good design Award e il Red Hot Award. Oggi è distribuito da grandi brand in tutto il mondo. (se desideri saperne di più visita il sito: Essey)

Oggi ho chiesto a John di parlarmi della sua casa, e del rapporto che ha con essa.

"Comprai questa casa nel 2000, quando dalla Finlandia mi trasferii in Danimarca con mia moglie e i nostri due figli.

La dimora era stata costruita nel 1968 da un architetto locale per un uomo d'affari, e realizzata con i tipici materiali danesi: mattoni e legno.

Ci piacque subito! La posizione è formidabile, dista dalla spiaggia e dal mare 500 metri. E' inoltre spaziosa e luminosa, con un bel giardino.

Internamente tuttavia si trovava in pessime condizioni, ho riprogettato lo spazio e rifatto pavimenti e cucina.

Le spese per il riscaldamento erano altissime e abbiamo lavorato per ridurre il dispendio energetico.

E' diventata per noi una casa accogliente, dove crescere i nostri figli a contatto con la natura".

Esternamente un muro bianco altezza uomo recinta e chiude la casa, garantendo inoltre la privacy, mentre un giardino e un patio interni permettono l'accesso a tutte le stanze anche dall'esterno.

La posizione secondo cui è stata costruita è ottimale per chi abita nel Nord Europa in quanto segue il percorso del sole: al mattino i raggi dell'alba entrano presto nella camera matrimoniale, nell'atrio e nella zona colazione. Grazie anche alle grandi vetrate tutta la casa è illuminata fino al tramonto. 

La divisione interna comprende una ampia zona aperta con soggiorno, camino, cucina, e una zona notte con stanze e bagni.

Dalla cucina si scende con pochi gradini ad una stanza non riscaldata adibita originariamente alla racconta di provviste  e alla conservazione di cibo e vino. 

"Ora la Danish House è stata venduta in quanto abitiamo nuovamente in Finlandia, e stiamo per costruire lì la nostra nuova casa.

Qui cercherò di trasferire molte delle qualità e valori della nostra casa danese a Greve!"

E noi aspettiamo curiosi di conoscere la nuova casa Finlandese di John e della sua Famiglia!